Architetture a Roma
.
Mercato rionale Testaccio (2012)
Progetto: M. Rietti

Il complesso edilizio prevede che via Volta rimanga carrabile,e solo per l'ultimo tratto sarà pedonale; sulla sinistra si avrà un centro di avviamento e formazione del lavoro della provincia, sulla destra invece si avrà il mercato vero e proprio, mentre al piano superiore ci saranno delle residenze studentesche.
Per integrare l'opera con la forte personalità del quartiere si è scelto di costruire l'intero impianto a maglia quadrata, in modo che almeno per geometrie a terra riprenda il contesto, tanto che in alcuni punti coincide con i lotti adiacenti; inoltre, ispirandosi all'ex mattatoio, sono state usate putrelle e profili in ferro; il secondo materiale evidente utilizzato è sensazione di pienezza volumetrica.
Il mercato è suddiviso in tre zone principali, ed è concepito sulla falsa riga dei mercati aperti tipici romani. E' aperto su tutti e quattro i lati, ma è coperto e protetto dal sole diretto e dalle intemperie mediante delle pannellature traforate da dove passano luce e aria. Da un punto di vista energetico la struttura è quasi completamente autosufficiente, grazie alla presenza di numerosi pannelli fotovoltaici.

Indirizzo: Via Luigi Galvani 54 (Circoscrizione 1)

Autore articolo: Flavio Martella

Licenza Creative Commons