Architetture a Roma
.
Air terminal Ostiense (1990)
Progetto: Julio Lafuente, Giulio San Rocchi

La struttura fu inaugurata per i mondiali di calcio Italia 1990. Era progettato come il punto di arrivo della navetta direttissima per l'aeroporto di Roma Leonardo da Vinci.
L'opera si presenta come una trasfigurazione delle classiche volte a botte presenti in tutta roma, ma che ricorda anche le sperimentazioni degli edifici in ferro del primo novecento europeo.
La struttura portante è un reticolo metallico in acciaio che sostiene un rivestimento in pannelli di rame, che arriva a coprire più di metà struttura. La luce filtra attraverso numerose aperture a forma di oblò presenti direttamente sulla copertura, e, soprattutto, dalle grandi vetrate presenti alla fine degli elementi a botte.
Ora l'intero edificio è stato internamnete ristrutturato, dopo un periodo di inutilizzo, ed usato come sede per Eataly di Roma. Il progetto di ristrutturazione è ad opera di Stefano Boeri, il quale ha previsto quattro piani, per un totale di 16.000 mq, su cui disporre l'esposizione commerciale.

Indirizzo: piazzale XII Ottobre (Circoscrizione 11)

Autore articolo: Flavio Martella

Licenza Creative Commons