Architetture a Roma
.
Palazzo delle Esposizioni (2007)
Progetto: ABDR Architetti Associati
Ptogetto architettonico: P. Desideri, M. De Luca, Firouz Galdo, M. L. Arlotti, M. Beccu, F. Raimondi

E' un progetto di riqualificazione degli spazi interni, intervenendo anche in parte sul lato esterno. L'intervento architettonico prevede la realizzazione di tre nuove sale (auditorium, forum, cinema), oltre che un allargamento degli spazi commerciali.
Al piano terra, ovvero al di sotto dell'area espositiva, è previsto il posizionamento di tutte le attività commerciali (libreria, negozio dedicato, caffetteria), e degli spazi educativi. Nei livelli superiori invece vi sono gli spazi espositivi per un totale di 3000 mq.
Per evitare di fondere l'architettura tipica del palazzo con quella dedicata alle esposizioni, i progettisti pensano a un sistema di setti di colore neutro, rivestenti le pareti esistenti. Il comfort visivo è accentuato dalla presenza di plafoni mobili, i quali contengono i corpi illuminanti; questi sono flessibili e restituiscono una luce simile a quella naturale ( studio di De Lucchi).
Particolare attenzione è stata posta nella ricostruzione della serra originaria, in chiave contemporanea. La struttura portante è realizzata con un sistema trilitico di nove pilastri in acciaio alti 4 m, che sostengono, mediante l'uso di "braccini" metallici ancorati alle controventature tra i pilatri, una copertura di vetro strutturale temprato e bassoemissivo. Il soffitto interno al prisma è costituito da un piano orizzontale in vetrocamera, con superficie esterna rivestita di materiale riflettente per contrastare il passaggio dei raggi solari (collabora con lo schermo solare costituito da frangisole tubolari poggiati sulla volta).
Il soffitto interno invece è una volta a botte ribassata sostenuta da un impalcato metallico.

Indirizzo: via Nazionale, 194 (Circoscrizione 1)

Autore articolo: Flavio Martella

Licenza Creative Commons